Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.
OK
COMUNICARE È UNA SPECIALIZZAZIONE ACQUISITA SUL CAMPO

«Scrivere è il mio principale mestiere, comunicare
una specializzazione acquisita sul campo». 
Così ama definirsi Gianni Lucini, il fondatore di Segni e Parole. 
Difficile raccontare un´esperienza lunga una vita.  
Giornalista, scrittore, autore di teatro, radio, cinema e TV,  negli anni Settanta vive la sua prima solida esperienza giornalistica in un settimanale torinese e alla fine di quel decennio inizia a farsi le ossa nella difficile arte di addetto stampa in un campo complesso
come quello degli eventi speciali e dei tour musicali.
Collabora con un´infinità di riviste, di molte diventa direttore, alcune le dirige ancora oggi.
Organizza Uffici Stampa per eventi, manifestazioni e campagne promozionali e comunicazionali.
Nel corso della sua lunga esperienza lavorativa forma molte persone oggi impegnate con successo nel settore del giornalismo e della comunicazione.
Negli anni Novanta si occupa di immagine e comunicazione anche
al di fuori dei confini nazionali con esperienze importanti 
in Asia e in America Latina.  
Dal 1988 al 2012 è contitolare di Magia Studio Redazionale. 
Alla fine del 2012 dà vita allo studio Segni e Parole che si occupa di Comunicazione, Immagine e Progetti Editoriali nonché della casa editrice omonima.



Bisogna rendersi conto che le argomentazioni
 lunghe e quelle brevi portano allo stesso fine
Epicuro  


Dire molte parole e comunicare pochi pensieri

è dovunque segno infallibile di mediocrità;

invece segno di testa eccellente è il saper

rinchiudere molti pensieri in poche parole.

Arthur Schopenhauer 




Ma sopra tutte le invenzioni stupende,qual eminenza fu quella di colui che s´immaginò 

di trovar modo di comunicare i suoi più reconditi

pensieri a qualsivoglia altra persona, 

benché distante per lunghissimo intervallo 

di luogo e di tempo? 

Parlare con quelli che son nell´Indie,

parlare a quelli che non sono ancora nati

né saranno se non di qua a mille e dieci mila anni? 

E con qual facilità? Con i vari accozzamenti

di venti caratteruzzi sopra una carta 

Galileo Galilei